Tè o caffè? Comincia così la storia ma anche la filosofia del progetto che finalmente siamo pronti a condividere con voi. Da un po’ di tempo, quaggiù a labotanique, mentre aspettiamo con le nostre tazze in mano che il profumo di cannella e di caffè si mescoli con quello di foglie e fiori, abbiamo iniziato a parlare di cosa significhi per noi ‘bello’.
E’ stato forse lo stupore per le forme che la natura crea e che qui abbiamo ogni giorno il privilegio di accostare come in un giardino immaginario a spingerci a parlare di bellezza? O è stato quel senso di intimità, di semplici piaceri quotidiani, dello stare insieme, che anche nella fatica ci fa sentire forte e chiaro il ‘bello’ della vita? In questo mondo di estremi e contraddizioni, dove la capacità di stupirsi sta veramente scomparendo, noi sentiamo il bisogno di definire le coordinate di un nuovo senso del bello. Un equilibrio ‘gravitazionale’ tra poli opposti, un punto, il punto giusto. Tra passato e futuro, tra mente e corpo, tra uomo e natura, tra esperienza estetica e funzionalità, tra etica e fattibilità.  Questo senso di giusto, di equilibrio, è quello che cerchiamo, la nuova bellezza capace di renderci felici.

Benvenuti nel nostro diario

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

(Visited 137 times, 1 visits today)
Share on FacebookPin on Pinterestshare on Tumblr